SMALTERIA METALLURGICA VENETA
[oggi: Baxi S.p.A.] (Bassano del Grappa 1924 - in attività)
Un'occhiata in cucina edito a cura della Soc. An. Smalteria e Metallurgica Veneta - Bassano del Grappa
Luogo: Bologna
Editore: Edizioni C.A.P.P.A.
Stampatore: senza indicazione dello stampatore
Anno: 1934
Legatura: brossura
Dimensioni: 15,7x16,8 cm.
Pagine: 71 (1)
Descrizione: copertina illustrata con un disegno in bianco su fondo rosso e montaggio fotografico b.n., alcuni disegni di gusto deco e illustrazioni fotografiche b.n n.t. Design e impaginazione di gusto astrattista di autore anonimo. Rccolta di ricette accompagnata dalla pubblicità dei prodotti dell'azienda: la cucina a gas e la cucina elettrica Aequator, pentole e attrezzi da cucina, radiatori. Opuscolo pubblicitario originale. Seconda edizione.
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 80ORDINA / ORDER
L'azienda Sorse nel 1924 a Bassano del Grappa con la denominazione Smalteria e Metallurgica Veneta, su iniziativa dei fratelli Adolf e August Westen, di origine austriaca, assieme ad altri soci. Le attività dell'impresa ebbero inizio con la produzione di stoviglie smaltate, e con la successiva espansione produttiva vennero diversificate le attività produttive: stoviglie ed utensili di acciaio inossidabile, articoli per latteria, caseifici e oleifici oltre a vasche da bagno ed articoli sanitari, radiatori di acciaio nonché apparecchi domestici per la cottura e il riscaldamento. Registrò un notevole sviluppo nel periodo antecedente e successivo alla seconda guerra mondiale, ed Il numero di addetti crebbe dai 530 iniziali agli oltre 2.000 del 1965. Inoltre venne aperto anche un altro stabilimento a Sambuceto (CH). Negli anni settanta, le smalterie bassanesi vengono travolte dalla crisi, che portò alla loro liquidazione nel 1976. L'anno successivo la friulana Zanussi rilevò i due stabilimenti e creò la Zanussi Climatizzazione S.p.A., che si concentrò sulla produzione di caldaie e impianti per il riscaldamento dell'acqua. Nel 1984 giunse una nuova crisi, quella della Zanussi, che portò alla cessione dell'azienda alla El.Fi. di Verolanuova (BS) dei fratelli Luigi e Gianfranco Nocivelli, che fu rinominata OCEAN Idroclima S.p.A.. Nel 1999 la britannica Baxi Group Ltd acquisisce l'azienda che da allora è una sua controllata ed assume l'attuale denominazione. Due anni più tardi viene chiuso lo stabilimento di Sambuceto.