D'AMICO Tano
(Filicudi, Isole Eolie 1942)
[1978-00-00-PZ-02] Ricoverati del Santa Maria della Pietà mimano l'elettroshock in Piazza Argentina
Luogo: Roma, Piazza Argentina
Editore: N. D.
Stampatore: N. D.
Anno: 1978 [maggio]
Legatura: N. D.
Dimensioni: 18x24 cm.
Pagine: N. D.
Descrizione: fotografia originale in bianco e nero, titolata, datata e firmata. Stampa di epoca successiva (1990) a cura dell'autore.
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 400ORDINA / ORDER
La Legge 180 del 13 maggio 1978 è la prima e unica legge quadro che impose la chiusura dei manicomi e regolamentò il trattamento sanitario obbligatorio, istituendo i servizi di igiene mentale pubblici.

"Tutto ha inizio nel 1974, anno in cui avviene la storica manifestazione che porta all'abbattimento delle reti del Santa Maria della Pietà: il primo atto di rottura con la reclusione imposta ai degenti. Ma è nel '78, anno di approvazione della legge Basaglia, che ha luogo la prima occupazione di un padiglione per avviare un'esperienza di «deistituzionalizzazione». Durante il 1981, le sorti del manicomio travalicano le recinzioni del complesso e giungono fin nel cuore di uno dei quartieri limitrofi: Primavalle. E' lì che cittadini e operatori occupano una palazzina per permettere a un primo gruppo di pazienti di uscire dal manicomio" (Giada Valdannini, «Santa Maria della Pietà mai più manicomio» LIBERAZIONE, 12 novembre 2004).