GOVONI Corrado
(Tàmara, Ferrara 1884 - Lido dei Pini 1965)
Poesie elettriche. Seconda edizione riveduta e corretta
Luogo: Ferrara
Editore: A. Taddei & Figli
Stampatore: A. Taddei & Figli
Anno: 1920 (29 febbraio)
Legatura: brossura
Dimensioni: 20x14,5 cm.
Pagine: pp. (4) 199 (5)
Descrizione: copertina con motivo grafico a colori di M. De Paolo Bellusi. Poesie. Seconda edizione, riveduta e ampliata.
Bibliografia: Claudia Salaris, «Bibliografia del Futurismo», Roma, Biblioteca del Vascello, 1988: pag. 41
Prezzo: € 350ORDINA / ORDER
Opera pubblicata per la prima nel 1911 (Milano, Edizioni Futuriste di Poesia).

"Levatrice di sogni di poeti, / ho nel sangue la torbida malìa / dell'acqua dei tuoi fetidi canali, / verdi come la feccia nauseabonda / che resta nei bicchieri / dove son morti dei fiori; / ho nell'anima la divina malinconia / del tuo volto di femmina corrotta, / divorata dall'insonnia febbrile, / pompata, fin nelle midolle più profonde, / dalle bocche roventi / di tutte le lussurie. // Mi fai male, lo so; / mi stilli nei nervi un'inquietudine tormentosa, / m'irriti, m'avveleni; colla tua umidità / fosforescente di sepolcro chiuso, / susciti in me mille anomalie dolorose. / E pur mi piaci, perdutamente..." (da «A Venezia elettrica», pag. 3).