BUZZI Paolo
(Milano 1874 - Milano 1956)
Poema dei quarantanni
Luogo: Milano
Editore: Edizioni Futuriste di Poesia
Stampatore: Stab. Tipografico A. Taveggia - Milano
Anno: 1922 [agosto/settembre]
Legatura: brossura
Dimensioni: 19,4x12,7 cm.
Pagine: pp. 354 (2)
Descrizione: 1 tavola f.t. (ritratto fotografico in bianco e nero dell'autore). Prima edizione.
Bibliografia: Claudia Salaris, «Bibliografia del Futurismo», Roma, Biblioteca del Vascello, 1988: pag. 26
Prezzo: € 250ORDINA / ORDER
La prefazione dell'autore è datata "Estate 1922".

"Amo questo poema autobiografico che si lega direttamente ad «Aeroplani», oggi esauriti... E lo dedico ai miei fratelli di tutte le avanguardie del Mondo i quali hanno mostrato tanto spesso d'amarmi..." (pag. 8).

La prima poesia è dedicata al nonno di parte materna e si conclude così: "Egli non fece la Patria col suo sangue. / Ma fece l'esercito dei libri intorno a me. / La mia guerra di lettere, forse, / un poco è Lui morto ancor che la incoraggia. / Ora dorme in Brianza ove gli porto, qualche volta, / garofani rossi avvolti in manifesti futuristi" (pag. 11).