PAZIENZA Andrea
(San Benedetto del Tronto 1956 - Montepulciano 1988)
Pertini. Presentazione di Vincenzo Sparagna
Luogo: Milano
Editore: Primo Carnera Editore, "Supplemento al n. 35/36 di Frigidaire"
Stampatore: Co.Pe.Co. Cooperativa Poligrafico Editoriale Colombi - Pero
Anno: 1983 [ottobre]
Legatura: brossura
Dimensioni: 27,5x20,8 cm.
Pagine: pp. 80 n.n.
Descrizione: copertina e retro illustrati con due disegni a colori, volume interamente illustrato in bianco e nero con disegni e storie a fumetti. Prima edizione.
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 70ORDINA / ORDER
"Pertini l'ho visto una sola volta: a pranzo al Quirinale. L'occasione era stata la pubblicazione di una copertina di Andrea Pazienza sul Male... Pertini telefonò in redazione e ci chiese il disegno in regalo: gli era piaciuto. Non potevamo rifiutare. Andammo io, Vincino e Forattini... «Se vi sbattono in galera fatemelo sapere che vi tiro fuori. La stampa dev'essere libera». E così, l'estate scorsa, guardando le vignette su Pertini che il giovane Pazienza stava facendo per il giornale diretto da Vincino, OTTOVOLANTE, lanciai lì: «potresti fare un libro»... Andrea ha dato corpo a tutti i suoi sogni: eccolo là, in coppia con il suo presidente, fare la guerra partigiana, fare la rivoluzione, giocare, correre. Paz è sempre sbandato, sempre poco puntuale, un po' tonto ma anche bravo e simpatico. Pert è duro, ma bonario, sa capire, ma gli rimprovera di essere un pelandrone. Pert e Paz sono la più grande coppia comica dai tempi di Gianni e Pinotto. Se Pazienza facesse il segretario di Pertini, magari l'Italia sarebbe più divertente" (Vincenzo Sparagna).

Caro Pres, se anche alcune di queste pagine ti hanno fatto arrabbiare, seppure non te ne è piaciuta manco una, se mai ebbi a pensare che mi sono approfittato di te, oppure, peggio di tutto, non ti sei riconosciuto nel mio pupazzetto, sappi che comunque, anche qui dai sobborghi della giovane Italia, ti si vuole un gran bene. Tuo Paz." (Andrea Pazienza).