L'ARENGARIO STUDIO BIBLIOGRAFICO
[Paolo e Bruno Tonini]
Libri di Sport dal 1552 agli Anni '50. Prefazione di Giorgio Tosatti
Luogo: Gussago
Editore: L'Arengario Studio Bibliografico
Stampatore: senza indicazione dello stampatore
Anno: 1999 (marzo)
Legatura: brossura
Dimensioni: 21x15 cm.
Pagine: pp. 47 (1)
Descrizione: copertina illustrata con la riproduzione di una illustrazione tratta dal «De arte gymnastica» di Girolamo Mercuriale in nero su fondo giallo. Catalogo interamente illustrato in bianco e nero, 181 schede con i prezzi, a cura di Paolo e Bruno Tonini. Prefazione di Giorgio Tosatti. Design e impaginazione di Bruno Tonini. Una immagine fotografica dello studio in ultima pagina. Tiratura di 500 esemplari. Pubblicato in occasione della X Mostra del Libro Antico (Milano, Palazzo della Permanente, 26 - 28 marzo 1999).
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 20ORDINA / ORDER
Da segnalare: Giovanni de Bardi, «Memorie del calcio fiorentino tratte da diverse scritture» (Firenze Alla Condotta, 1688), quotato 3.500.000 lire; Luigi Carmine, «Trattato teorico pratico illustrato di Box libera ossia difesa personale» (Milano, presso l'autore, 1869) quotato 650.000 lire; Adolfo Corti, «L'arte del nuoto teorico-pratica» (Venezia, Fracasso, 1819), quotato 1.900.000 lire; Le Baron d'Eisenberg, «Description du manège moderne» (Londra, 1727), quotato 12.000.000 di lire; Enciclopedia Illustrata del Calcio Italiano, «Almanacco 1939» (Milano, Edizioni del calcio Illustrato, 1939), primo almanacco del calcio italiano, quotato 1.800.000 lire; Leo Gasperl, «Scuola di sci - Discesismo» (Milano, Hoepli, 1939), con 77 fotografie di Carlo Mollino, quotato 450.000 lire; Francesco Antonio Marcelli, «Regole della scherma» (Roma, Antonio Ercole, 1686), quotato 4.500.000 lire; Hyeronimi Mercurialis, «De arte gymnastica...» (Venezia, Giunta, 1573), quotato 3.800.000 lire; Thayaht, «Appunti e diagrammi» (1935 - 1938), quaderno manoscritto, vero e proprio trattato di boxe con appunti e disegni illustrativi, redatto dl futurista Thayaht nel periodo in cui frequentava una palestra di Livorno, quotato 2.800.000 lire.