PISTOLETTO Michelangelo
(Biella 1933)
Le ultime parole famose
Luogo: (Torino)
Editore: edizione a cura dell'autore
Stampatore: Tipolito Piana - Torino
Anno: 1967
Legatura: brossura a due punti metallici
Dimensioni: 17,5x12,5 cm.
Pagine: pp. 16 n.n.
Descrizione: copertina con titoli in nero su fondo grigio. Testo inglese a fronte. Libro d'artista, primo pubblicato dall'autore. Tiratura non indicata, ma dichiarata di 60 esemplari dall'autore nel catalogo: Michelangelo Pistoletto, «Continenti di tempo», Lyon, Musée d'Art Contemporain, 2001. Prima edizione.
Bibliografia: Michael Lailach, «Printed Matter. Die Sammlung Marzona in der Kunstbibliothek», Berlin, Kunstbibliothek Staatliche Museen, 2005: pag. 153; Giorgio Maffei, «Libri e documenti. Arte Povera 1966-1980», Mantova, Edizioni Corraini, 2007: pag. 162; AA.VV., «Pistoletto», Milano, Electa, 1976: pag. 30 n.59
Prezzo: € 900ORDINA / ORDER
"Il primo libro di Pistoletto riasssume in sé, anche per la scelta tipografica tanto dimessa quanto raffinata (solo testo e soppressione di ogni ausilio visuale), le poetiche e le tensioni che i «poveristi» cercheranno di esprimere fin dal loro esordio... Il testo è suddiviso in due capitoli intitolati «La speculazione» e «L'essere», capisaldi della dualità dell'uomo" (Giorgio Maffei, «Libri e documenti. Arte Povera 1966-1980», Mantova, Edizioni Corraini, 2007: pag. 162).

"L'uomo ha sempre tentato lo sdoppiamento di se stesso per cercare di conoscersi. il riconoscere la propria immagine nello stagno d'acqua come nello specchio, è forse una delle prime vere allucinazioni a cui l'uomo è andato incontro..." (Michelangelo Pistoletto).