ARE Vasco
(Cuneo 1943 - Torino 2001)
ZORIO Gilberto
(Andorno Micca, Biella 1944)
Il cervello all'indice. Presentazione di Nico Orengo
Luogo: Torino
Editore: edizione a cura dell'autore
Stampatore: Tipografia Turingraf
Anno: 1994 (maggio)
Legatura: brossura
Dimensioni: 16x11,5 cm.
Pagine: pp. 39 (1)
Descrizione: copertina illustrata a colori con un disegno di Luigi Stoisa. Design e impaginazione di Beatrice Merz. Presentazione di Nico Orengo («A Vasco l'Are»). Testo di Vasco Aru. Intervento a mano di Gilberto Zorio a pag. 27: una composizione originale a tempera (una stella color fucsia), con sua firma e data autografe in pennarello nero (21 maggio 1994). Edizione originale.
Bibliografia: Esemplare con autentica dell'artista su fotografia a colori da lui firmata al retro, e certificato di acquisto all'asta.
Prezzo: € 1200ORDINA / ORDER
Collaboratori alla realizzazione del volumetto: Rossella e Andrea Bonomi, Beatrice Merz, Nico Orengo, Luisa e Marco Rizzioli, Lisa e Tucci Russo, Gilberto Zorio. L'intervento di Zorio è diverso da esemplare a esemplare. "Giochi di parole, boutade, nonsensi. E' Vasco. La velocità e il gusto di stropicciare una parola, di trovare la smagliatura nel modo di dire. L'imbecillità presa al volo fra le chiacchiere dell'ovvio... Vasco è così: va incontro al dolore ridendo, perché del dolore conosce il lato sottile" (Nico Orengo, pp. 7-9). La stella, figura ricorrente nel lavoro di Zorio, appare nel 1972 per la prima volta in un'opera in cui una pelle animale diventa autoritratto dello stesso artista (la stella è al posto degli occhi).