PANE Gina
(Biarritz 1939 - Parigi 1990)
VERGINE Lea
[Lea Buoncristiano Vergine] (Napoli 1938)
Gina Pane. Partitions - Opere multimedia 1984-85. A cura di Lea Vergine. Con un testo di Giorgio Manganelli
Luogo: Milano
Editore: Nuove Edizioni Gabriele Mazzotta
Stampatore: Arti Grafiche Leva A&G - Sesto S. Giovanni
Anno: 1985 (novembre)
Legatura: brossura
Dimensioni: 22,8x21 cm.
Pagine: pp. 70 (2)
Descrizione: copertina e retro illustrati con una immagine fotografica a colori, numerose illustrazioni in nero e a colori n.t. Testi di Lea Vergine e Giorgio Manganelli, in italiano, inglese e francese. Con una intervista di Lea Vergine a Gina Pane. Catalogo originale della mostra (Milano, Padiglione d'Arte Contemporanea, 29 novembre 1985 - 13 gennaio 1986).
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 100ORDINA / ORDER
"Agli inizi dell' '81 compare la parola «partizione» in luogo di «azione». Partizione come l'atto del dividere, del ripartire, del mélanger forme, materiali, colori, talvolta sonorizzazioni o suoni; ma partizione anche come partitura, come struttura musicale che include la lettura e l'interpretazione dell'opera da parte di chi guarda... Cosa racconta? La vita. Come prima. Sulle pareti, sui muri - gli schermi dell'esistenza - e poi dinanzi a essi, sono disposti disegni, oggetti trovati e costruiti, foto di particolari azioni da lei esguite, bicchieri, tazze, giocattoli e molte altre tracce... Il corpo non c'è più. C'è l'evocazione del corpo. Gina Pane si è tolta dalla scena e il suo corpo si è diffuso. Per la prima volta forse nella storia del fare arte, il concetto del corpo è messo a fuoco. Il corpo in quanto tale manca ma non sparisce affatto" (pp. 8 - 9).