RUBIN Jerry
(Cincinnati, Ohio 1938 - Los Angeles, California 1994)
Do it! Sceneggiatura per la Rivoluzione di Jerry Rubin. Prefazione di Eldridge Cleaver. Impaginazione di Quentin Fiore. Collaborazione di Jim Retherford e Nancy Kurshan. Traduzione di Lietta Tornabuoni
Luogo: (Milano)
Editore: Milano Libri Edizioni
Stampatore: Tipo-Lito Milano-Roma - Milano
Anno: 1971 (giugno)
Legatura: brossura
Dimensioni: 20,5x13,8 cm.
Pagine: pp. 256 (4)
Descrizione: copertina fotografica a colori e numerosissime illustrazioni, fotografie e fotomontaggi b.n. n.t. di Quentin Fiore. Prima edizione italiana.
Bibliografia: Associazione Milanese di Bibliografia “Pompeo Bettini”, «La contestazione globale 1966 – 1977. Libri riviste documenti», Milano, Regione Lombardia, 1992:: n. 880 con ill. a pag. 60
Prezzo: € 200ORDINA / ORDER
Opera pubblicata per la prima volta nel 1970 (New York, Social Education Foundation - Simon & Schuster)

"Pericolo! Questo libro è una bottiglia molotov nelle vostre mani. Jerry Rubin ha scritto il «Manifesto» della nostra epoca. «Do it!» è una dichiarazione di guerra fra le generazioni - incita i ragazzi a lasciare le loro case, bruciare le scuole per creare una società nuova dalle ceneri della vecchia. «Do it!» è un poema in prosa, la saga del movimento rivoluzionario, un libro di testo per i rivoluzionari americani come è stato «Guerra e guerriglia» del Che, una frenetica ridda di emozioni per una nuova malattia sociale, un fumetto per tutti, un tributo alla follia. Jerry Rubin nacque con indosso l'uniforme dei Marines. Aveva la faccia pulita, un vestito scuro e una cravatta a farfalla e lavorava in un giornale sportivo. Morì - e si incarnò in un agitatore sociale per seminare la rivolta da Berkeley a New York. Fu buttato fuori dal Congresso per essersi presentato mezzo nudo ma armato fino ai denti. Fu uno dei fondatori degli Yippies, questi pazzi drogati rivoluzionari senza dio. Fu processato a Chicago insieme ad altri sette cospiratori accusati di voler far saltare la Convenzione Democratica. Questo libro è un'importante dichiarazione politica. Eldridge Cleaver, capo in esilio delle Pantere Nere, ne ha scritto l'introduzione. Il mago dei media Quentin Fiore lo ha riempito di più di 100 illustrazioni, fumetti e colpi di scena grafici. "Do it!" si può ballare. Leggere ad alta voce. Studiare. Imparare a memoria. Dibattere. Bruciare. Inghiottire. Mangiare" (dalla quarta di copertina).