ANONIMO
SIMONETTI Gianni-Emilio
(Roma, 1940)
Christian Barnard - 1968
Luogo: Milano
Editore: ED912Posters - serie "On Cruelty / Sulla crudeltà n. 1"
Stampatore: Arti Grafiche La Monzese - Cologno Monzese
Anno: 1968 (gennaio)
Legatura: poster stampato al recto, colophon al verso
Dimensioni: 70x50 cm.
Pagine: N. D.
Descrizione: immagine fotografica stampata in verde e arancio, senza menzione dell'autore. Tiratura di 1000 esemplari non numerati. Edizione originale.
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 500ORDINA / ORDER
Testo: "...Oh, Christian Barnard ragazzaccio rubacuori!".

Il poster si riferisce al primo trapianto di cuore nella storia della medicina, compiuto a Città del Capo in Sud Africa il 3 dicembre 1967 da Christiaan Barnard: il cuore di una ragazza di 25 anni, morta in un incidente stradale, venne impiantato su un uomo di 55. Il giovane chirurgo, noto per un temperamento ambizioso e privo di eccessivi scrupoli, riuscì a portare a termine l’intervento nonostante le polemiche di ordine morale e l’ostracismo della comunità scientifica internazionale, che gli preferiva Norman Shumway della Stanford University di Palo Alto. L’intervento ebbe successo ma il paziente subì il rigetto dell’organo e morì poche settimane dopo.