ANONIMO
PISTOLETTO Michelangelo
(Biella 1933)
Opera AH - Corniglia, 15 agosto 1979
Luogo: Corniglia
Editore: s. ed. [a cura dell'autore]
Stampatore: Tipografia-Litografia La Ligure - La Spezia
Anno: 1979 [agosto]
Legatura: plaquette
Dimensioni: 12,2x9 cm.
Pagine: pp. 7 (1)
Descrizione: stampa in nero su fondo bianco. Testo di Michelangelo Pistoletto, pubblicato anonimo, in occasione della performance svoltasi nella piazzetta di Corniglia, una delle Cinque Terre in Liguria, il 15 agosto 1979 con la partecipazione degli abitanti. Il testo è costituito da una premessa teorica e dalla descrizione delle 10 scene della performance. Edizione originale.
Bibliografia: N. D.
Prezzo: € 1500ORDINA / ORDER
"A come arte. L'arte non deve più essere considerata come un prodotto da consumare ma come una cosa da fare personalmente. Questo spettacolo realizzato a Corniglia da cornigliesi non è un avvenimento locale, estivo-balneare, dilettantesco e popolaresco. Questo spettacolo fa parte di una operazione artistica che risponde a necessità sociali internazionali. La partecipazione diretta della gente alla pratica artistica è il nuovo fatto sociale. L'arte, dal punto più alto della scala culturale, si allarga attraverso le capacità intellettuali, spirituali e creative di tutti. In questo spettacolo, intitolato «OPERA AH» i cornigliesi rappresentano la loro piazza e l'incontro tra la loro cultura e gli avvenimenti che la stanno cambiando. Nello spettacolo i conflitti culturali sono estremizzati dai simboli del bene e del male, ma sono riscattati nel finale con l'affermazione di una nuova condizione bibblica: la vittoria di Abele su Caino. Sulla scena come fuori dalla scena l'arte dà all'essere umano la forza di trasformare il positivo e il negativo in una nuova energia" (Michelangelo Pistoletto).

Nel biennio 1979-1980 Pistoletto presenta in diverse città degli Stati Uniti una serie di mostre personali, installazioni e azioni che si svolgono in musei, gallerie e luoghi pubblici. Ad Atlanta Pistoletto dà vita ad un'ampia collaborazione creativa estesa in tutta la città, per realizzare la quale invita tre artisti con i quali ha già lavorato in precedenza. Il regista teatrale e attore Lionello Gennero, ex membro dello Zoo, il musicista jazz Enrico Rava e il compositore americano Morton Feldmann, con il quale aveva realizzato lo spettacolo Neither, su un testo scritto appositamente da Samuel Beckett, nel giugno del 1977 al Teatro dell’Opera di Roma. Assieme a questi tre artisti e coadiuvato da Maria Pioppi, Pistoletto organizza e partecipa a un fitto programma di collaborazioni con numerosi artisti visivi, gruppi musicali e teatrali locali, coinvolgendo un gran numero di persone di età ed estrazione sociale diverse. La «Creative Collaboration» prosegue nel corso dello stesso anno in diversi città. Negli USA ad Athens, New York e Los Angeles. In Italia a Bologna e soprattutto Corniglia, dove in agosto, assieme a Laura Culver e David Head - due artisti partecipanti alla Creative Collaboration di Atlanta - Enrico Rava, le figlie Cristina, Armona e Pietra e Maria Pioppi, Pistoletto coordina e prende parte a una serie di spettacoli per le strade di Corniglia, fra i quali «Opera Ah» e «Pecora Cantata», ai quali prende parte un gran numero di abitanti.

"Il 15 agosto del 1979 in una piazza di Corniglia viene rappresentata l’«Opera Ah», scritta e diretta dallo stesso Pistoletto, con musiche di E. Rava interpretate dai cantanti lirici S. Tkahashi e D. Zattera e dagli abitanti di Corniglia" (Dizionario dello Spettacolo MAME).