MARIN Biagio
(Grado, Gorizia 1891 - Grado, Gorizia 1985)
Elogio delle conchiglie
Luogo: Milano
Editore: Vanni Scheiwiller
Stampatore: Tipografia U. Allegretti di Campi - Milano
Anno: 1965 (4 dicembre)
Legatura: brossura
Dimensioni: 7,2x5,8 cm.
Pagine: pp. 29 (3)
Descrizione: 1 disegno di Virgilio Giotti in copertina. Racconto.Tiratura di 2000 esemplari. Prima edizione.
Bibliografia: AA.VV., «Dizionario generale degli autori contemporanei», Firenze, Vallecchi, 1974: pag. 785
Prezzo: € 60ORDINA / ORDER
"Le sue conchiglie ora incominciavano ad essere distaccate da lui, sole, isolate nelle ceste, nelle ciotole, nelle bacheche di plastica trasparente, sulle librerie, su gli altri mobili. Sarebbero rimaste senza di lui, esposte alla dispersione. Questo lo addolorava. E, d'altra parte, bisognava pur morire e patire nell'agonia, magari di lunghi anni, il distacco, il congedo da tutte le creature care della nostra vita. (...) Triste il morire, perché è perdere Iddio. E la vita altro non era che la partecipazione alla sua gloria. E anche le conchiglie erano state la voce della sua potenza" (pp. 28-29).